PROGETTI
SOCIALI

Campania

Image module
  • Icon List

    donne beneficiarie
  • Icon List

    ore di formazione
  • Icon List

    prodotti venduti
2017
30%

PROGETTI
SOCIALI

Campania

Image module
  • Icon List

    donne beneficiarie
  • Icon List

    ore di formazione
  • Icon List

    prodotti venduti
2017
30%
Costa Crociere Foundation > Uscire dal silenzio

Uscire dal silenzio New

In collaborazione con: Consorzio Terzo Settore Onlus

Interrompere il ciclo vizioso di violenza attraverso l’istruzione, l’impiego e l’autonomia decisionale. Dotare le donne degli strumenti per diventare imprenditrici sociali e non solo numeri in una statistica

Le sfide

Anche se il mondo si evolve alla velocità della luce, le sfide con cui le donne di tutto il mondo si devono confrontare sembrano non cambiare mai. La povertà, la fame e la necessità di una casa sono ancora i problemi principali che affliggono le donne, seguiti dappresso da violenza e abusi. Non è un caso che questi problemi siano contigui in cima all’elenco, poiché vi è una stretta correlazione tra di essi, e uno si assomma all’altro.

Se poi la donna è circondata da un contesto sociale improntato alla discriminazione di genere, diventa ancora più difficile capitalizzare l’istruzione in un impiego sicuro e duraturo. Il percorso è inframmezzato da ostacoli: da un percorso scolastico scoraggiato e infarcito di stereotipi, a discriminazione e divario salariale sul lavoro. La percentuale di donne occupate in Italia continua a essere inferiore al 50%, il 12,2% in meno rispetto alla media UE, e Napoli e provincia sono tra gli ultimi tre posti della classifica.

Ma anche quando si riesce a far fronte a queste sfide, rimane un altro gravissimo ostacolo, l’abuso. Almeno un terzo delle donne in Italia ha subito qualche forma di violenza fisica o sessuale e in Campania il fenomeno è in crescita. Napoli ha il triste primato della provincia italiana con il più alto tasso di abusi da parte del partner, ben il 13,6%.

In un contesto di violenza o ipercontrollo domestico, è difficile proseguire gli studi o mantenere il lavoro e in questo modo lo sviluppo intellettuale e personale delle donne è fortemente limitato. Molto spesso la dipendenza economica ed emotiva è sancita da comportamenti prevalicanti e violenti. Le aspettative culturali e le norme sociali costituiscono un altro triste limite, aggravate da un quadro normativo frammentato in cui la violenza, anche quando viene denunciata, non è perseguita adeguatamente.
Se non si hanno i mezzi per sfuggire a questo scenario, l’unica possibilità è sopravvivere nell’ombra.

I NOSTRI OBIETTIVI

Questo progetto intende riconsegnare il destino delle donne vulnerabili nelle loro mani: combattere la discriminazione di genere e promuovere una cultura di rispetto dei diritti delle donne inserendole in una rete di economie sociali sostenibili.

IL NOSTRO APPROCCIO

Una donna non dovrebbe vivere nell’ombra. Ma per proteggere sé stessa dagli abusi e reclamare il proprio ruolo di diritto, deve essere economicamente indipendente.
Il progetto Uscire dal silenzio vuole fornire i mezzi per raggiungere questo obiettivo. Offre infatti una rete di sostegno, composta da consulenza psicologica e legale e da un luogo protetto (i centri antiviolenza dell’associazione), per venti donne in condizioni di vulnerabilità, che qui verranno anche istruite sulla gestione d’impresa sociale e l’autoimpiego.

L’obiettivo finale è costituire un Gruppo di Acquisto Solidale, gestito da 10 donne su un terreno di 12 ettari confiscato a un’organizzazione criminale nel comune di Afragola.
Le beneficiarie riceveranno consulenza sugli aspetti legali dell’impresa, la redazione del business plan, la gestione di un sito di e-commerce e sull’organizzazione di una rete di promozione e distribuzione di prodotti provenienti dall’azienda agricola o da altri fornitori.

Attingendo ai loro talenti e ricostruendo la loro autostima, il progetto Uscire dal silenzio offre l’opportunità di interrompere il ciclo di violenza e ricominciare da zero, con maggiore autonomia e una nuova consapevolezza di sé.

Image module
Image module
Image module
Image module

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO SU:

Niccolo