PROGETTI
SOCIALI

Toscana

Image module
  • Icon List
    10
    beneficiari diretti
  • Icon List
    6
    con sindrome di down
  • Icon List
    10.000
    scontrini battuti
  • Icon List
    9000
    clienti della bottega
  • Icon List
    40
    ore di tirocinio a partecipante
2016
30%

PROGETTI
SOCIALI

Toscana

Image module
  • Icon List
    10
    beneficiari diretti
  • Icon List
    6
    con sindrome di down
  • Icon List
    40
    ore di tirocinio a partecipante
  • Icon List
    9000
    clienti della bottega
  • Icon List
    10.000
    scontrini battuti
2016
30%
Costa Crociere Foundation > La Bottega dei Miracoli

La Bottega dei Miracoli

Come fornire ai NEET – ragazzi non più inseriti in un percorso scolastico e/o formativo ma neppure impegnati in un’attività lavorativa – e alle persone con sindrome di Down un’imperdibile opportunità di crescita professionale? Con il sostegno di Costa Crociere Foundation, sempre orientata a fare la differenza a livello sociale nella comunità italiana, il progetto La Bottega dei Miracoli fornirà una risposta speciale a questa domanda.

Un gruppo di giovani NEET e affetti da Sindrome di Down contribuirà a lanciare il primo negozio in assoluto aperto al pubblico nella celebre Piazza del Duomo di Pisa, meta turistica di livello internazionale.

Le sfide

L’Unione Europea segue con preoccupazione il fenomeno dei NEET (Not in Education, Employment or Training), giovani per i quali un prolungato allontanamento dal mercato del lavoro e dal sistema formativo può comportare il rischio di una maggiore difficoltà di reinserimento professionale.

In Italia, per esempio, nel 2013 il 26% della popolazione d’età compresa tra i 15 e i 29 anni risultava essere fuori dal circuito formativo e lavorativo. Un’altra categoria che presenta rilevanti difficoltà di collocazione occupazionale e sociale è quella delle persone con Sindrome di Down, in modo particolare una volta che esse hanno completato gli studi.

Secondo i dati del Censis (2011), un adulto con Sindrome di Down su quattro sta a casa e non svolge nessuna attività. Per gran parte dei maggiorenni con Sindrome Down il problema più rilevante è quello di trovare un qualsiasi tipo di impiego a prescindere dalle aspirazioni, dalle capacità personali e persino da una remunerazione. Considerando questi fattori, è evidente la necessità di iniziative innovative in grado di infondere speranza ai giovani più svantaggiati.

Per questo motivo, e grazie anche al sostegno di Costa Crociere Foundation, la Cooperativa Sociale ALZAIA ha deciso di intervenire, coinvolgendo in modo integrato giovani e adulti con Sindrome di Down e NEET nell’avvio della Bottega dei Miracoli, una nuova attività d’impresa sociale di vendita al dettaglio.

I NOSTRI OBIETTIVI

La Bottega dei Miracoli mira a favorire l’autonomia sociale e lavorativa di persone con Sindrome di Down e il reinserimento occupazionale di giovani appartenenti alla categoria dei NEET. Per raggiungere tale scopo, queste figure verranno coinvolte nell’avviamento di un negozio aperto al pubblico nella storica Piazza dei Miracoli di Pisa.

La location è davvero speciale, in quanto sede della famosa Torre, visitata ogni anno da centinaia di migliaia di turisti provenienti da tutto il mondo.

IL NOSTRO APPROCCIO

Il progetto nasce da un’opportunità davvero imperdibile, ovvero la possibilità di gestire l’unico negozio presente in Piazza del Duomo a Pisa.

La Bottega dei Miracoli prevede diverse azioni tra esse collegate. Per esempio, verrà realizzato un laboratorio formativo permanente, nel quale ogni anno verranno inseriti almeno 4 giovani NEET e 5 persone con sindrome di Down che potranno svolgere uno stage lavorativo presso la bottega stessa.

Sarà poi avviata una nuova attività commerciale, con un punto vendita di prodotti alimentari a chilometro zero di tipo biologico e/o equosolidale (biscotti, marmellate, ecc.) e di prodotti non alimentari (capi d’abbigliamento, prodotti estetici, gadget, ecc.).

Il progetto, di durata pluriennale, avrà come destinatari 4 giovani NEET (2 assunti e 2 collaborazioni) e 5 giovani con Sindrome di Down (4 stagisti e un assunto), coinvolti a seguito di un periodo di formazione e con ruoli specifici che saranno definiti a seconda dei talenti e delle attitudini evidenziati. Verrà inoltre valutata l’opportunità di affiancare a queste figure anche del personale normodotato. La Cooperativa ALZAIA è convinta che la scelta di unire giovani provenienti da contesti disagiati e ragazzi con Sindrome di Down possa essere motivante e recare benefici a entrambe le categorie. In particolare, si ritiene che i giovani NEET svilupperanno un forte senso di responsabilità nei confronti dei loro colleghi impegnati nella Bottega dei Miracoli.

L’esperienza accumulata e le capacità sviluppate dai ragazzi al termine del progetto andranno ad arricchire il loro bagaglio di competenze spendibili per il reinserimento nel mondo del lavoro e in altre realtà occupazionali cittadine.

“Non lasciare nessuno indietro” è il tema centrale degli Obiettivi di sviluppo sostenibile (SDG) recentemente proposti dalle Nazioni Unite verso il 2030 al fine di raggiungere maggiori eguaglianza e giustizia sociale. È proprio grazie a progetti come La Bottega dei Miracoli che tali linee guida possono trovare la propria concretizzazione nella società.

Image module
Image module
Image module
Image module

CONDIVIDI QUESTO PROGETTO SU:

Niccolo