PROGETTI
SOCIALI

Liguria
Image module
  • Image

    giovani coinvolti
  • Image

    clienti fidelizzati
  • Image

    ore di formazione erogate
  • Image

    percorsi di inserimento lavorativo avviati
2019
20%

PROGETTI
SOCIALI

Liguria
Image module
  • Image

    persone con disabilità e giovani svantaggiati coinvolti
  • Image

    clienti fidelizzati
  • Image

    ore di formazione erogate
  • Image

    percorsi di inserimento lavorativo avviati
2019
20%

ALBERGO ETICO

In collaborazione con Cooperativa Sociale Download Onlus

GLI OBIETTIVI

Valorizziamo i molti talenti di persone con disabilità intellettiva, assai svantaggiati nel mondo del lavoro e purtroppo troppo spesso sminuiti dalla collettività.
Tramite l’inserimento professionale nel settore alberghiero e della produzione di qualità, e attraverso un percorso indirizzato all’autonomia individuale, diamo a queste persone l’opportunità di una partecipazione sociale piena ed attiva che si meritano.

IL PROGETTO

Albergo Etico nasce dalla felice intuizione di considerare l’ospitalità come importante settore di sviluppo per il talento inespresso di persone con disabilità intellettiva. Di cambiare un approccio culturale che frequentemente considera la disabilità come un limite. Attraverso un percorso formativo e professionale, proiettiamo questi ragazzi disabili verso la realizzazione personale e l’indipendenza.
I dati Censis mostrano come in Italia solo 1 persona affetta da disabilità intellettiva su 5 abbia un impiego. Tuttavia, se inseriti di un percorso lavorativo attento e studiato ad-hoc per valorizzarne le capacità, queste ragazze e ragazzi sono in grado di affrontare con profitto straordinario le piccole e grandi sfide lavorative di ogni giorno.  È anche così che li facciamo sentire una parte importante della società in cui viviamo.
Grazie al progetto daremo vita ad un ristorante di qualità che, attraverso il lavoro di beneficiari tanto speciali, saprà essere rispettoso dei propri clienti e delle tipicità del territorio su cui sorge.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO SU:

Daniel